lunedì 5 agosto 2013

Che casino Kowalski!



Titolo: Che Casino, Kowalski
Autore: Antonio Chiconi
Editore: Koi Press
Genere: umorismo
Data di pubblicazione: 21 ottobre 2012
Lunghezza: 90 pagine
Formato: ebook 
Prezzo: 0,49 €



Sfido chiunque a leggere questo breve romanzo e a non provare un'estrema simpatia per i protagonisti. Lo ammetto, per alcuni giorni ho desiderato follemente di poter fare le valigie e trasferirmi nel “CONDOMinio”.
L'opera nasce infatti in un contesto ben preciso, quello di un blog dove diversi autori scrivono racconti flash a puntate, tutti legati dal filo comune di una palazzina abitata da personaggi piuttosto singolari: il CONDOMinio, per l'appunto, sul cui gioco di parole non credo ci sia bisogno che mi soffermi più di tanto.
Conosciamo così Kowalski, uno spacciatore professionista che condivide il suo appartamento con Drugo, il suo fedele bodyguard gay.
Kowalski non toppa mai, e pur di non far saltare una vendita è pronto a catapultarsi in quattro e quattrotto in Brasile per sistemare le cose assieme al suo coinquilino, alla riscoperta di una Rio de Janeiro affascinante e pericolosa che fa da sfondo perfetto per un'avventura tipica da film d'azione.
Mafia, droga, sesso, i temi si addicono quasi ad un noir, eppure il tutto è trattato con un umorismo capace di alleggerire e far sorridere anche nelle situazioni più estreme. 
Il romanzo si fa divorare, il ritmo è veloce, il lettore viene coinvolto, pagina dopo pagina, grazie a una narrazione in presa diretta e in prima persona che permette al protagonista di commentare con ironia tutto ciò che succede proprio mentre sta accadendo.
Ciò che mi è piaciuto di più, come ho anticipato all'inizio, è la caratterizzazione dei personaggi, mai stereotipati, a cui ci si affeziona sin dalle prime righe: chiunque interviene all'interno del racconto ha infatti un elemento particolare che lo contraddistingue dagli archetipi a cui generalmente si attinge nella narrativa, che lo arricchisce e che ci permette di capire qualcosa in più di lui.
Le ambientazioni poi sono meravigliose: Rio è descritta fin nei dettagli da un Kowalski che sembra conoscerla bene, facendoci assaporare quegli angoli della metropoli che da turisti non vedremmo mai, buttandoci in mezzo a delle realtà lontane, differenti e così attraenti.
Lo consiglio assolutamente a chi ama le letture di viaggio e agli amanti del genere humor. E poi ditemi se anche voi non vorreste prendervi un caffè con Kowalski (sempre che lui sia sia d'accordo)!

Blog dell'autore: http://www.antoniochiconi.com/

Nessun commento:

Posta un commento