martedì 20 ottobre 2015

Gli antipodi eliminano Paola Barale, facciamo qualcosa! #PechinoExpress

La tentazione di scrivere un post monotematico sulla disgrazia avvenuta nella puntata di ieri è fortissima, ma sarò professionale e cercherò di procedere con ordine. Prima però uno sfogo: Pinna, ciò che hai fatto è grave, non ti nascondere dietro alle lacrime di coccodrillo, ormai il tuo destino è segnato: ora tutti gli spettatori di Pechino Express toglieranno il like alla tua pagina, da Nuova Olimpia smetteranno di vendere le tue magliette, ti ritroverai a fare il promoter della Tre all'Auchan di Santa Gilla e io sarò lì a tediarti con mille domande su tutti i piani tariffari. Questo è ciò che ti meriti.



Il copione di questa ottava puntata è stato simile alle precedenti: arriva una guest star misteriosa che nessuno conosce, su twitter 9265 utenti pubblicano il meme di Valeria Marini che dice:"Ma chi?", i concorrenti iniziano a correre da una parte all'altra, gli antipodi litigano senza che nessuno sappia perché, fanno pace senza che nessuno sappia perché, Fariba umilia Giulia e tutti ci chiediamo perché gli Espatriati siano ancora in gara, ma chi li vuole, ma mandateli a casa, ma per carità, ma che schifo!!!


Tra i momenti clue abbiamo Fariba che cerca di prostituire la figlia dando il suo numero di telefono in cambio di un passaggio, Fariba che mette i braccialetti in mano ai peruviani come fanno con me i vucumprà sotto casa, Ivana Spagna che manda un video messaggio a Roberto e Fariba che dice cose misteriose in una lingua tutta sua. Fariba ti amo.


Costantino invece, simpatico e brillante come al solito, ha sfoggiato una collezione di copricapi stravaganti più ampia di quella di Lady Gaga e ci ha regalato bellissimi momenti di ironia metatelevisiva rovinando i cd contenenti dei filmati mandati da amici e parenti dei concorrenti per evitare che anche Pechino Express ricorresse al banalissimo momento strappa lacrime à la C'è Posta Per Te.


Insomma, tra citazioni pop varie ed eventuali, battute fresche e divertenti, ottimi testi e un montaggio movimentato come sempre, Pechino Express si conferma un reality di buona qualità e un esperimento sempre più interessante in casa Rai. Ma ora che ho scritto le due righe seriose di recensione passiamo alla tragedia. Gli antipodi hanno eliminato Paola.


Paola era tutto; Paola era la via, la luce, l'essenza, la vita. C'era un solo concorrente che non andava eliminato, e questo concorrente era Paola. Antipodi, ma cosa avete fatto? Vi rendete conto che per offrire "visibilità" a 'ste due sciattone che stanno ogni giorno a rompere le palle all'Eredità avete ROVINATO per sempre i miei lunedì sera? Ed è inutile che gli autori abbiano messo Life on Mars cantata da Jessica Lange per addolcire la pillola, io questo non lo accetto.
Se tutti voi lettori siete d'accordo, io proporrei una petizione. Paola deve tornare. PAOLA NON DEVE MORIRE. E io che per vedere questa puntata ho pure rinunciato al sesso occasionale.



Nonostante lo sconforto e l'amarezza vi lascio anche 'sta volta l'abituale foto col coefficiente di carineria altissimo, ovvero Costantino puccioso con animale altrettanto puccioso. Dai, che almeno ci torna il buon umore.


Seguimi su FB: Sir Pacchiano
Twitter e Instagram: @sirpacchiano
Sul mio canale YT: Sir Pacchiano

Nessun commento:

Posta un commento